Una ricetta semplice veloce , genuina e buona per grandi e bambini, viene la bella stagione, ma fa comunque piacere dopo pranzo o a piacere  mangiare qualcosa di dolce, la cioccolata ed i cioccolatini nella stagione calda sarebbe meglio evitarli , quindi una bella caramella, invece di comprarle, e di ingozzarsi di coloranti,adittivi,conservanti,addensanti, facciamole a casa, le caramelle di zucchero sono semplici e veloci, bisogna solo stare attenti a quando lo zucchero comincia ad imbrunire ,  si possono poi insaporire con molteplici gusti naturali, addirittura, caramellare i fiori.

La base è identica in ogni circostanza, le dosi facili da ricordare, mezzo chilogrammo di zucchero, mezzo bicchiere d’acqua, e nel caso delle caramelle al limone, un limone, con buccia naturale edibile, controllate quando li acquistate, che la maggioranza hanno la famosa cera sulla buccia, non commestibile e nociva.

Utilizzate una casseruola alta, in quanto quando lo zucchero raggiungerà la temperatura ideale tenderà a schiumare ed a fuoriuscire, versatevi lo zucchero, e quindi il mezzo bicchiere di acqua, accendete il fuoco sotto la padella.

 

 

 

mescolate piano piano, un’altra tecnica fino a che diciamo lo zucchero non arriva ad ebollizione è scuotere la pentola avanti ed indietro, tenete la fiamma a mezzo o bassa dopo i primi 5 minuti se non avete la”mano” od è la prima volta che le fate, fino a che lo zucchero sale di temperatura, spremete nella casseruola il succo del limone, e gratuggiate la buccia , sempre nella casseruola e mescolate, ancora pochi minuti e vedrete che lo zucchero tende a schiumare ed alzarsi nella casseruola, iniziate a mescolare con ritmo, quando inizia a scurire lo zucchero ad indorare, versatelo su un ripiano che avrete unto con un goccino di olio di oliva, o su della carta forno od in una pirofila o altro contenitore a piacere, generalmente che lo zucchero non abbia uno spessore maggiore di un cm.

 

 

appena inizia a rapprendere con un coltello od una spatola tracciate dei solchi per poter poi una volta indurito spezzare la lastra ottenuta in caramelle quadrate.

Io personalmente le preferisco grezze e le rompo nelle svariate forme, a casaccio, ma ogni uno può dare la forma che preferisce o versare lo zucchero nelle apposite formine di silicone

.

Posso assicurarvi che sono buone, e rinfrescanti, ed inoltre assolutamente naturali , senza addittivi e conservanti, mettetele in un contenitore o nello stesso sacchetto dello zucchero si conservano bene per parecchi giorni, mi raccomando in un luogo fresco, se no con il passare dei giorni tenderanno ad appiccicarsi.

Visto che le ho fatte ora me ne gusto una, buon appetito!!

 

 

 

questa pagina è stata letta 2083 volte!